DISEGNI SU LUTTAZZI: TRA SATIRI

A seguire vediamo come il disegnatore satirico ormai assai spento, cavalchi con coraggio l’accusa ingenua con cui viene spesso attaccata la satira: la volgarità. Il programma in questione è Decameron, un’ora di puntata con battute satiriche per tutti e il buon Disegni (ricordiamo il vignettista satirico del “Sette” inserto del “Corriere della Sera”, tanto per collocarlo dove stà) se la prende con le parolacce. A voi la lettura.

Nella prima strip me l’ero presa con Luttazzi perché a me l’uso della volgarità per stupire (ma chi, ormai?) mi annoia . Nel finale avevo persino messo una battutina sulla ‘riepurazione per uso penoso della comicità’ :quando l’hanno riepurato sul serio qualcuno mi ha chiamato dicendomi che ero riuscito nel mio intento. Ma quale intento! Era solo una battuta! Daniele ha il diritto di dire tutto quello che vuole; se uno non è d’accordo, cambia semplicemente canale. Così ho fatto la seconda strip che vedete qua di seguito per meglio dipanare il mio punto di vista e magari far ragionare chi ha censuratoLuttazzi, perché di censura si tratta, come la metti, la metti. Se Daniele continuerà a infarcire i suoi monologhi di cacca, piscia e mestruazioni  (dai, dai, spaventiamo il parroco!) mi riannoierò e cambierò canale. Ma voglio decidere io. Così come nel 2008, rivoglio Luttazzi in tv.

Dal Blog di Stefano Disegni

Luttazzi1_3

Annunci

Un Commento

  1. dottord

    L’ultima volta che ricordo di aver riso con una striscia di Stefano Disegni c’era Craxi al governo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: